« Guida galattica per autostoppisti | Principale | La bestia nel cuore. Da cosa mi devo salvare? »

giovedì, 08 settembre 2005

Commenti

manu

jei, grazie: fa piacere... :-)
leptis, ne sono felice: benvenuto!

Leptis

Manu, da oggi ti leggo anch'io

Jei

Hai ragione...pienamente ragione!!!

manu

oh, che bello! :-)

hold3n

;-)

manu

almostblue58, evito i covi quasi quanto certe discussioni. bentornato. :-)
cate, ma come potrei dimenticarla? la porto sempre con me... :-* la lettera cartacea arriverà ma, a questo punto, mi sa che arriverà dopo l'abbraccio.
isabella, come dimenticare? :-P c'è molto senso del ridicolo, sì. spero di rivederti presto, mi devi raccontare. intanto bentornata.
lox, a questo punto suppongo che io dovrei trasformarmi in qualcosa... ve'? :-P benvenuto, comunque.
al, è bello simanu... :-*
effe, ma manu tornò su. mattutina.
marco, eh: son cose! :-)

Marco

Perdona, manu, ho fatto un piccolo esperimento qui sul tuo blog. Non sapevo si potesse copiaincollare i caratteri greci così facilmente! :-) Ora lo so :-) Un salutone!

Marco

γάμμα

Effe

Roma l'inghiottì, notturna

al

bel 1-2. esilarante il primo, ancora attuale il secondo brano (il disagio di chi non vuole mascherarsi)
ciao simanu

lox

blog!

Isabella

ma hai preso appunti durante la conversazione o sei andata a memoria????? :PP

eppure c'è qualcosa di ridicolo in tutto questo. Forse autoironico.
Chissà.

Un bacio ritornato

Cate

...questo è un altro dei post che mi stamperò.
e che attaccherò in classe.
sperando che il compagno revisionista storico lo legga... anche se so che non capirebbe.

un abbraccio.

ma quando mi mandi una lettera cartacea? ricordo il "io son par la risposta!" :D

almostblue58

acc... un covo di comuniste! ;o)
tornai anche io :o)
baci

manu

che è meglio! :-P

Mipassiilsaleperfavore?

Amico è una parola grossa...
Diciamo conoscente, ché è meglio :-)

manu

e visto che l'abbiamo stracanticchiata... :-)

Destra - Sinistra
di Giorgio Gaber

Tutti noi ce la prendiamo con la storia
ma io dico che la colpa è nostra,
è evidente che la gente è poco seria
quando parla di sinistra o destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Fare il bagno nella vasca è di destra
far la doccia invece è di sinistra,
un pacchetto di Marlboro è di destra
di contrabbando è di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Una bella minestrina è di destra
il minestrone è sempre di sinistra,
quasi tutte le canzoni son di destra
se annoiano son di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Le scarpette da ginnastica o da tennis
hanno ancora un gusto un po' di destra,
ma portarle tutte sporche e un po' slacciate
è da scemi più che di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

I blue-jeans che sono un segno di sinistra
con la giacca vanno verso destra,
il concerto dello stadio è di sinistra
mentre i prezzi sono un po' di destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

La patata per natura è di sinistra
spappolata nel purè è di destra,
la corsia del sorpasso è a sinistra
ma durante le elezioni è a destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

La piscina bella azzurra e trasparente
è evidente che sia un po' di destra,
mentre i fiumi, tutti i laghi e anche il mare
son di merda più che sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

L'ideologia, l'ideologia
malgrado tutto credo ancora che ci sia,
è la passione, l'ossessione della tua diversità
che al momento dove è andata non si sa
dove non si sa
dove non si sa.

Io direi che il culatello è di destra
la mortadella è di sinistra,
quasi sempre il mal di testa è di destra
la colite invece è di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

La tangente per natura è di destra
col permesso di chi sta a sinistra,
non si sa se la fortuna sia di destra
ma la sfiga è sempre di sinistra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Il saluto vigoroso a pugno chiuso
è un antico gesto di sinistra,
quello un po' degli anni '20, un po' romano
è da stronzi oltre che di destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

L'ideologia, l'ideologia
non so se è un mito del passato o un'isteria,
è il continuare ad affermare un pensiero e il suo perché
con la scusa di un contrasto che non c'è
se c'è chissà dov'è
se c'è chissà dov'è.

Canticchiar con la chitarra è di sinistra
con il karaoke è di destra,
i collant sono quasi sempre di sinistra
il reggicalze è più che mai di destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

La risposta delle masse è di sinistra
col destino di spostarsi a destra,
son sicuro che il bastardo è di sinistra
mentre il figlio di puttana è a destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Una donna emancipata è di sinistra
riservata è già un po' più di destra,
ma un figone resta sempre un'attrazione
che va bene per sinistra e destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Tutti noi ce la prendiamo con la storia
ma io dico che la colpa è nostra,
è evidente che la gente è poco seria
quando parla di sinistra o destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...
Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra...

Destra-sinistra
Destra-sinistra
Destra-sinistra
Basta!

manu

f, non sono quelle coi negroni le serate difficili... :-P
effe, poco dopo lo ha preso il cameriere... meno male! sai che avrei voluto scrivere effe, emme ed erre nel dialogo? ma poi non l'ho fatto: qualcuno avrebbe potuto confondere quella effe con la effe di sua signoria! :-*
alja, non è stato facile ma ho resistito. ché certe polemiche, ormai, mi annoiano come poche altre cose... baci a te e bentornata. :-)
xxx, credici, però: è tutto vero! bentornato anche a te, commentatore misterioso.
franco, non esistono più né borghesi né proletari. per questo sento anch'io un'esigenza di nuova centratura. per questo trovo antidiluviani, ma a tratti inevitabili, luoghi comuni come quelli riportati qui. per questo i tuoi commenti, come quelli di chiunque voglia, fanno parte dell'utopia e sono graditi... graditissimi. :-) rispondere alla domanda chi sono è una delle cose più difficili che, di tanto in tanto, mi propongo di fare. so, però, che il mondo di oggi va avanti a misure. e non le usa per discriminare nel senso che brillantemente intendi tu, ma per selezionare. quanto è tutto ciò che importa, facci caso: è il concetto più trasversale che esista. ti abbraccio.
gardenia, benvenuta! :-) e torna...
frieda, come cantava gaber: le scarpette da ginnastica o da tennis hanno ancora un gusto un po' di destra, ma portarle tutte sporche e un po' slacciate è da scemi più che di sinistra. :-*
tarabassa, mi metterei tra parentesi anch'io. per questo ho evitato di commentare da un certo punto della discussione in poi. perché certi schemi fanno sorridere, è vero. e perché non è carino discutere vivacemente con una persona conosciuta da cinque minuti. :-)
k: abbracci solidali, allora. e benvenuta. :-)
teresa, secondo me è un anarchico individualista stirneriano... :-P
stillpoint, già: zecche pelose! :-D quando ci vediamo?
stark, :-*, sì: sempre dalla stessa parte mi troverai...
skunk, notot notissimot pilotat del motot mondialet! :-P
mipassiilsaleperfavore?, non lo so: è amico tuo... ;-P
chiaraaa, ma un figone resta sempre un'attrazione che va bene per sinistra e destra... tanti abbracci.
supergiovane, grazie... sei sempre molto gentil_
intempestiva, no: stavolta tocca a voi... come vedete a roma, alle volte, servono rinforzi. baci alla famiglia, tutta.

intempestiva

Manu perchè?! Perchè?! Potevi venire ad Alessandria!

supergiovane

Complimenti, bella interv_

chiaraaa

Una donna emancipata è di sinistra / riservata è già un po' più di destra

Mipassiilsaleperfavore?

Ora che so chi è Gibernau, sono finalmente una donna felice.
Vorrei pronunciare Gibernò, posso farlo oppure a F. verranno le convulsioni?

Skunk

Ma poi, chi è Gibernaut?

Franco

Che "ogni cosa si divide in due, altrimenti i pescecani morderanno" se mi ricordo bene è una frase riporata da Margaret Mead in uno dei suoi viaggi di ricerca antropologici nelle isole (credo) Samoa, attribuita a un indigeno.

Dividere in due serve a capire, l'uno, il tutto, può essere tutto o niene e non ha discriminanti. L'intelligenza ha bisogno di discriminanti.

Che poi sia sinistra e destra, bianco o nero, lupacchiotto o lupacchiotta, poco importa, importa invece che queste sono categorie discriminanti, che non valgo altro che a discriminare. In se, significano niente.

Inorridisco di fronte a categorie discriminanti che diventano sistemi operanti, come inorridirei se un termometro o un cronometro dovessero significare il mondo e non quel che sono: strumenti di misura. Servono a misurare, non a decidere.

Nessun termometro può decidere, nè farsi padrone per via interposta, del mondo.

Io sono di sindestra con tendenze up and down, e aree probabilistiche circostanti. Tu chi sei? :)))

stark

La frase più bella e devastante è 'Quando si abita un mondo ingiusto è inutile sperare...'.
Bisognerebbe, in effetti, cambiare mondo. E quello non si può. Cambiare IL mondo forse è altrettanto impossibile, ma maledettamente stimolante. Perché non siamo tutti uguali, perché c'è gente che è già morta davanti alle tv, per le strade, ai tavoli dei bar. Restiamo vivi, per favore, e continuiamo a fare sforzi per riportare in vita questi morti, anche se non lo meritano. Ti abbraccio.

stillpoint

@frieda..a roma li chiamano "zecche", infatti.

teresa

il mio gatto nero sarà di destra?

k

Tutta la mia solidarietà. Capitata anche a me discussione allucinante molto simile. Bel blog tra l'altro ; )

tarabassa (e tarab)

stavolta ho capito la morale. stavolta sì. per una volta, ho capito: hai capito che devi rivedere i tuoi criteri di scelta delle persone che frequenti.
;-D

(resta la mia personalissima sensazione di assoluto anacronismo a sentir ancora parlare -a.d. 2005- di fascismo e comunismo. tipo necrofilia politica. volutamente tra parentesi. ché una sensazione personale non è un manifesto politico)

frieda

dicono che identificare un comunista sia facile, lo si identifica dall'odore. dicono che i comunisti puzzino e che si lavino poco. se poi c'è pure qualche pidocchio che salta loro in testa, allora non ci sono proprio dubbi, è uno di loro!

I commenti per questa nota sono chiusi.