« acqua in bocca: una questione di libertà | Principale | acqua in bocca: una questione di libertà »

giovedì, 17 febbraio 2005

Commenti

manu

e poi la coincidenza è continuata. perché ho conosciuto valentina sotto la statua di giordano bruno a campo de' fiori e ieri, scrivendo il post, non trovavo un modo per parlare anche di lui. perché pensavo fosse stato bruciato nello stesso esattissimo punto in cui ho abbracciato valentina il 16 febbraio 1600. e invece ieri ci torno, riabbraccio valentina e, insieme, scopriamo che il giorno esatto è: il 17 febbraio. così aggiungevamo coincidenze con coincidenza. bevendo vin brulè davanti a lui insieme a una folla festosa e colorata che leggeva poesie, suonava canzoni e si stringeva intorno alla statua. sopra la classica luce azzurra di quel posto incantato: il mondo è davvero meraviglioso. a volte, retoriche a parte, ne sento nettissima l'evidenza. e non mi basto, ovviamente: vorrei riuscire a contenerne di più. e allora mattatoia non ti preoccupare per i tuoi problemi informatici, sapremo aspettarti. e al coregone, credimi, basta il pensiero. come ieri con valentina: le ho portato una pallina rossa. solo un simbolo, niente di più. e lei arriva con un quadro dipinto e incartato apposta per me. e poi dalla busta estrae altra carta e un rotolo di scotch: per rincartarlo. ecco: l'attenta razionalità abbracciata alla passionalità mi commuove sempre. e mi è dispiaciuto che alja non potesse esserci. ma in un certo senso c'era lo stesso. ho imparato che tempo e spazio sono la stessa cosa. e pensare alle coincidenze soltanto come a un fenomeno spaziale è riduttivo. c'è anche il tempo. e il tempo crea anche i nonluoghi. quelli tipo il nostro, quelli che in un certo senso non esistono, quelli che non fanno riferimento a nessuno spazio, diego. perché i luoghi e i nonluoghi sono il modo in cui la vita si aggroviglia. hai visto baghdad café? ti ricordi pordenonelegge? un lento camminare onirico con te che inventavi il mio calendario e una processione che si sfilacciava intorno e giulio che ascoltava assorto... e, certo, se cammini onirica prima o poi inciampi. e se inciampi potresti farti male. però sempre meglio che passare la vita seduta e comoda, questo l'ho capito. così, distillato, lasciamo perdere le n rotazioni e brindiamo alla vita per quello che è. come hai detto tu. un tutto pieno di tutto. brindiamo alla massaia di àvesa che sabato o domenica festeggerà a pordenone. al ritorno dall'egitto di susanna che per adesso dice e non dice ma che presto dirà. già lo so. a kia nuova affine che con algebrico sentire ha provato a riequilibrare il tutto. al mullah che ha deciso di non chiudere il blog mantenendo un'antica promessa ma non solo. a antonella che cerca sempre di difendersi come può: dal passato e dal futuro. a deck che vuole conventicolizzarsi con noi e non sa ancora quanto rischia. a tutti gli occhi che hanno letto questo pezzo. a me che avevo sempre voluto rispondere ai commenti in modalità mentana e oggi l'ho fatto. me la sono cavata bene, no? :-* vi abbraccio.

mattatoia_n.5

volevo informare che ho tanto provato a mettere il coregone sul banner ma qualcosa me lo impedisce... riproverò, nel frattempo chiedo venia per i miei cattivi rapporti con mac, pc, connessioni, web..

.v.

giocherello con una pallina rossa :)
auguri anche se in ritardo a te, massaia di avesa, festeggiato bene ieri??
distillato grazie per gli auguri! ;)

Diego

A me è sempre piaciuta quella frase che c'è nel film "Pomodori verdi fritti": è strano come in un locale da poco come questo si siano incrociati i destini di tanta gente.
Ciao tuuuttttiiiiiiiiiiii!!!!

alja

questo post mi ha fatto ricordare un ricordo dimenticato- di un 17 febbraio di qualche anno fa:)
(peccato per ieri, manu:()

anto

no deck i ciuffetti sul collo no!lasciameli attaccati:-(

Distillato

Non so quanto sia importante festeggiare N rotazioni intorno al sole, ma sicuramente è importante festeggiare la vita.

Auguri a voi ragazze :-)

la massaia di avesa

la vivace ragazzina dai capelli neri ringrazia. e stasera festeggia a verona. a pordenone festeggio sabato o domenica...
grazie pure al mullah..
;o)

su

il giorno diciassette in genere mi piace a prescindere, ma non so se mi sia successo qualcosa nel febbraio di 22 anni fa, 'ccipicchia. va be', sarà per un'altra coincidenza...

[quanta roba hai scritto, mi devo portare in pari. Ma con calma, eh :-)]

kia

dai su ... non è poi così male come giorno ... se facciamo una media dei nostri umori magari esce qualcosa di positivo :-)) ... io oggi sono a +7 (non è vero ma è per alzare la media :-P)
baci a tutti

Mullah

con 'sta poggia e con 'sto vento, chi è che bussa a 'sta conventicola?
Auguri a tutte, questa è una data un po' così, per me, ma è nelle cose, in fondo i giorni son solo 365, mica poi tanti. :-)

deck

quando fate così vi vorrei sbaciucchiare a morte. e vorrei darvi un nuovo giorno caldo, da ricordare così forte fino a farvi dimenticare quegli altri freddi. allora, dai, conventicoliamoci un po' come si deve, però!

anto

se sapeste che cosa significa per me il 17 febbraio, precisamente quello di 3 anni fa, una data che mi porterò sempre dietro, anche se ogni volta è una sofferenza pensarci, vedendolo scritto sul post oggi mi ha fatto uno strano effetto e comunque pensiamo che il 17 febbraio un po' ti ha salvata e sorridiamo. :-*

.v.

:) me li hai già fatti col tuo pensiero DOLCE...
fai bene all'anima :D
ma non ti ci abituare eh!!? ;P

sabato verrai alla manifestazione qui a roma per la liberazione della giornalista del manifesto? :*

manu

valentina, deve essere andata così. ora decido se cambiare o no il post e intanto mi riprendo da tutti i tuoi pensieri dolci. ma non dovrei essere io a farti gli auguri oggi? :-*

manu

inventatore, adoro il concetto stesso di mosaico. :-*

valentina

...a te, che sei così bella sono felice di dirti che sono nata nell'82! e che nell'83 a soli 12 mesi già ti conoscevo e con quelle poche forze ti ho pensata così intensamente che quel cavalcavia è diventato proprio stupido.si.che il sole di oggi possa riscaldarti e rallegrare tutti i tuoi pensieri!!!!! :*

inventatore

Le vite più belle sono mosaici di coincidenze.

I commenti per questa nota sono chiusi.