« fatti questo slego | Principale | cuando el sol cambia su color »

gennaio 28, 2010

Commenti

un gran personaggio. chissà se i carpentieri hanno alzato l'architrave abbastanza per farlo passare... :-)

lo guardo e provo ancora un dolore dolciastro. perché serviva sapere che c'era, che c'era da qualche parte ed era se stesso. niente tv, poche foto, la sua anima nelle parole senza voglia di darle in pasto.
lui ci credeva, nella sua anima. che scrivesse di seni di ragazze o di cose molto più sgradevoli. scrivendo o facendo il papà.

lui non pubblicava. oggi per pubblicare ammazzerebbero la madre. (certi.)

sì, alligatore, ma con un filo doppio. e lui era bello anche dentro... :-)
albafucens, ci ho provato. anche se la delicatezza non è mai abbastanza. un bacetto.

bellissima foto e delicata tu a postarla, un bel modo di rendergli omaggio

un abbraccio

Certo, etica/estetica sono legate...

uovofritto, a te.
monica vannucchi, salinger in quella foto è molto più un padre che uno scrittore. e il gesto di ettore, c'è tutto. (viola, a testimonianza di come esistano diverse interpretazioni della stessa immagine, ha detto: ma sono usciti senza cappotto? :-P)
l'alligatore, ah, tu ne facevi una questione estetica? :-)
cate, ho pensato la stessa cosa quando ho saputo della morte di salinger. ho cancellato almeno due volte l'email che ti avevo scritto. non ce l'ho fatta. scusa. :-*

mi manchi manu.
e poi qui è tutto un perdere padri. :(

c.

Era pure un bell'uomo...chissà perchè non voleva farsi fotografare?


Che scema che sono!! e che figura! be', di Salinger l'ho saputo solo stamane, non per giustificarmi... comunque è una foto bellissima, lui è bellissimo, e il titolo del suo romanzo (che come si capisce non ho letto ) è bellissimo, ecco. moni
P.S: a monti dove e quando?

Grazie. Grazie. Grazie.

no, monica. per fortuna, no: è salinger con uno dei suoi figli. è morto oggi e, per una delle magiche coincidenze che tanto m'incantano, due notti fa terminavo il libro che di lui mi restava da leggere. un libro che si chiude con la frase che ho trascritto. quando ho scelto la foto ti ho pensato, immediatamente mi è tornato in mente il gesto di ettore. domani sono a monti... baci a te.

Foto beeella! Tu e papà? Anche questo è un "gesto di Ettore"! baci, monica

I commenti per questa nota sono chiusi.