« avanguardie | Principale | scegliere con cura come uscirne »

martedì, 22 settembre 2009

Commenti

manu

se devo essere sincera, da te e da mamo, mi aspettavo qualcosa sulla tensione superficiale e via a scendere, ma per questa volta chiuderò un occhio... mi limiterò ad ascoltare che ascoltate. :-*

Solaris

...è almeno una settimana che vengo qui, guardo la bella immagine, leggo questo mearviglioso sgocciolare dolce di pensieri e parole, ascolto la musica, e lo sciabordare delle risposte, alcune sublimi, e delle repliche...
..e non so bene cosa scrivere... potrei inventarmi qualcosa sulla tensione Superficiale o la teoria dei capillari.. ma per una volta (o per mille volte), mi sento inadeguato. allora guardo le gocce ed i loro colori, e ascolto, ascolto...

manu

circolale, sono pronta. sia a lasciare scivolare gli abiti vecchi, sia a cucirne uno tutto nuovo. sempre pronta. :-*
splendidi quarantenni, grazie mille. spero che non volessi sottilmente farmi intendere bella la foto, meno le parole... ma no, tu sei lo splendido, non ricorri mica a questi trucchetti! :-P
mamo, esiste un fenomeno fisico che descrive, meglio, la sensazione che ho raccontato io... vero? :-*
l'alligatore, sì, magari con una delle tue pins attaccata sul bavero! :-P
kovalski, meraviglia. sai che non la conoscevo? passo il tempo a toccare i punti in cui mi manchi. e li sento cedere. è un po' quello che volevo scrivere io, quello che devono provare le gocce nella foto. :-*
silva, solo se balli anche tu. :-)
alba, le affinità di cui dicevamo. un bacetto.

albafucens

.. è bellissimo questo lento stillicidio di parole, che vogliono rimaner chiuse nella loro prigione di vetro.

Ti lascio questo mio tributo alle Parole
scritto un pò di tempo fa

Le parole hanno un potere enorme

alcune quando le leggi
le senti scorrere nelle arterie
dove iniziano il loro lungo viaggio
per approdare infine, al cuore

altre sono palpabili
ti sembra di poterle afferrare
e allora quando ci riesci,
le tieni strette strette in pugno
perchè non si dissolvano

poi, ci sono quelle
che se chiudi gli occhi
evocano sensazioni
sono come carezze, baci sulla pelle
e tu ti diverti a civettare con loro
e allora, ti scappa anche un pò da ridere e arrossisci

sono
profumate ~ alcune, odorano di pane appena sfornato
appetitose ~ le schiacci contro il palato per meglio assaporarle

con le parole, si può

adulare ~ lusingare
ferire ~ umiliare
si può anche fare l'amore con le parole

per questo andrebbero
soppesate
quando pronunciate.

silva

danza...
un abbraccio

kovalski

ora che non ho fame di parole avrei bisogno di parole, parole che scorrano facili e non inciampino in mezzo alle dita... [...] ora che non ho sete di parole avrei bisogno di parole, parole che cadano in gola come pioggia calda, parole che non sbiadiscano sotto questo sole...
[...]
io sento solo l’aria che entra da una finestra rotta. sento solo le mattonelle fredde sotto i piedi e le pareti che scricchiolano. sento solo le vene che finiscono dove finisco io, e passo il tempo a toccare i punti in cui mi manchi. e li sento cedere.

el muniria, stanza 218

L'Alligatore

Controvento? Solo andando controvento ci si può alzare in volo...Wow!

mamo

meta!

splendidi quarantenni

belle immagini, veramente

Circolale

E' una sensazione che ho condiviso e, sai, quando mi sono ritrovata con le parole-stappate nulla è stato in grado di asciugarmi i vestiti (nè soffi di vento nè mani amiche)...
Solo lasciarsi scivolare gli abiti-vecchi e cucirsene uno tutto-nuovo...

;-) Ale

manu

speriamo di no! :-O

supergiovane

ma prima o poi ci asciugheremo anche!

manu

sancla, grazie, ma è difficile... l'altissimo è l'altissimo! :-P
laura, io e te sicuro! abbracci solidali.
xxx, non era difficile, dài! :-P
amphetamine, ama? promesso.

amphetamine

ama...

xxx

Finalmente ho capito grazie a un commento sotto il video che le parole di quella bellissima canzone le ha scritte il tuo amico Pacifico.... ;-P Sei impegnativa, Mardin.

Laura

Sembra, è musica quello che hai scritto...

Anche io in questo periodo mi sento così, piena, traboccante eppure...

Sì, ci riconosceremo dai vestiti bagnati...

sancla

Tra le dita
solo tu passerai

(ma, se posso, tu l'hai detto molto meglio di lei)
:)

I commenti per questa nota sono chiusi.